Arcipelago della Maddalena

Arcipelago di La Maddalena: una bellezza che non si può descrivere.

Emerge al largo della costa nord-est della Sardegna, nello stretto braccio di mare delle Bocche di Bonifacio e nel 1996 è stato dichiarato Parco Nazionale.

Acque trasparenti, fondali spettacolari, spiagge nascoste in piccole baie che si aprono lungo i 140 Km del suo litorale, rendono questo lembo di terra uno dei luoghi più affascinanti al mondo: l’Arcipelago di La Maddalena, formato da sette magnifiche isole, tra cui: La Maddalena, Caprera, Budelli, ed oltre 60 isole ed isolotti di origine granitica e scistosa che emergono da acque limpide che vanno dal turchese, allo smeraldo al blu intenso. Lo spettacolo di questo braccio di acqua blu è inimitabile!

Uno scenario che diviene ancora più grandioso quando si dissipa la calca dei bagnanti nei mesi di Luglio e Agosto, ed è possibile girare di scoglio in scoglio, di isola in isola, soli, completamente indisturbati.

La magia che si respira in questo tratto di mondo, ve la consigliamo, va goduta in piena tranquillità e solitudine.

Uno degli aspetti che colpiscono di più osservando le isole, è il contorno del paesaggio: uno spettacolo naturale modellato da vento ed acqua.

L’Arcipelago è ricco di rarità e non molti, tra i migliaia di turisti che affollano le spiagge di Santa Maria, La Maddalena, Spargi e Budelli sono in grado di cogliere indizi quasi impercettibili, di accorgersi che quel gabbiano in apparenza ordinario (il gabbiano corso) in realtà è una delle specie più a rischio d’estinzione sul pianeta.

La Maddalena e le altre isole dell’Arcipelago sono angoli privilegiati, paradisi terrestri che la natura, nel tempo, ha lasciato intatti nel loro splendore.

Non solamente l’estate, quindi, è una stagione propizia: La Maddalena, Caprera e le altre isole sono dei paradisi per trecentosessantacinque giorni all’anno.